Capillari rotti

I capillari rotti sono molto frequenti in tutte le fasce d’età, in quanto le cause sono molteplici:

  • Ritenzione idrica: i capillari si “gonfiano” d’acqua fino ad esplodere. Spesso è la causa dei capillari rotti su gambe, caviglie e braccia.
  • Sbalzi termici improvvisi: vengono colpiti specialmente il viso, il lobo dell’orecchio, il naso e le dita delle mani. Capita spesso nelle zone desertiche (strutture climatizzate che causano lo sbalzo termico con l’esterno) e nei periodi invernali.
  • Disturbi ormonali: causa frequente dei capillari rotti sotto il seno durante la gravidanza
  • Traumi: lesioni dovute ad azioni esterne, come anche una banale ceretta o un massaggio praticati male.

Il rimedio più adatto alla rimozione dei capillari cronici è il trattamento laser, ma per prevenire la comparsa di altre lacerazioni, soprattutto se si è predisposti,  i trattamenti naturali a catalogo e i “rimedi della nonna” possono venire in aiuto, oltre all’assunzione della vitamina C.

Visualizzazione di 1 risultato

Send this to a friend